Home Page Le Camere Mappa Prezzi Info Prenota
 

I  MUSEI  VATICANI

I Musei e le Gallerie Pontificie costituiscono una delle piu’ vaste e importanti raccolte d’ arte del mondo, contenuta in edifici ricchi di storia e di incomparabili opere d’ arte. Nel cortile del Palazzetto di Belvedere, edificio che si eleva sul promontorio settentrionale della collina vaticana, e che fu eretto da papa Innocenzo Vlll ( 1484-1492 ) con l’ architetto Giacomo da Pietrasanta, si cominciarono a raccogliere sotto Giulio ll ( 1503-1513 ), secondo la moda del tempo, notevoli monumenti della scultura classica, dai quali la ormai vigorosa rinascenza dell’ arte si arricchiva. Le statue dell’ Apollo, del Lacoonte, del Torso e molte altre sono allora come oggi celebri. Questa prima raccolta fu arricchita specialmente dalla munificenza dei papi Leone X ( 1513-1521 ), Clemente Vll ( 1523-1534 ) e Paolo lll ( 1534-1550 ). Alla fine del 1700 Clemente XlV ( 1769-1774 ) ordinava un ampliamento della raccolta e anche dei locali, con un progetto che fu ripreso e attuato dal suo successore Pio Vl ( 1775-1799 ), da cui il nome di Museo Pio-Clementino in questa parte dei Musei Vaticani. L’ antico Cortile del Belvedere fu modificato gia’ sotto Clemente XlV per opera di M. Simonetti, con l’ aggiunta di un portico ottagono e altri locali del Palazzetto di Innocenzo Vlll furono non soltanto adattati a sale di museo, cioe’ quelli che portano da allora il nome di Galleria delle Statue, Galleria dei Busti, Gabinetto delle Maschere, Loggia Scoperta e Sala degli Animali, ma nuovi locali vennero costruiti che congiunsero gli edifici gia’ indicati con il lato settentrionale della Biblioteca ed ebbero il loro ingresso monumentale con l’ atrio detto dei Quattro Cancelli. Da qui, fino al 1932, la visita dei Musei aveva inizio. Per la scala detta Simonetti dal suo costruttore, si accede al primo piano alla Sala a Croce Greca, poi alla Sala Rotonda e alla sala Sala delle Muse e da qui si passa attraverso la Sala degli Animali fino al vecchio Palazzetto di Innocenzo Vlll. Successivamente si entra nel secondo piano nella Sala della Biga, nella piccola rotonda che sovrasta i Quattro Cancelli e alla Galleria dei Candelabri. Si deve ricordare che nell’ adattamento delle Gallerie delle Statue e dei Busti eccezionali affreschi del Mategna, del Pinturicchio ed altri furono in parte distrutti ed in parte coperti. Il Gabinetto delle Maschere fu decorato allora con pitture da D. De Angelis e la sala delle Muse da T. Conca. Attraverso la Galleria dei Candelabri si entra in uno dei due lunghissimi corridoi che Bramante progetto’ e in parte esegui’ ( quello orientale ) per riunire il Palazzetto di Innocenzo VIII al Palazzo Pontificio, creando un immenso cortile di circa 300 metri di lunghezza e 70 di larghezza. Il corridoio occidentale, dove e’ la Galleria dei Candelabri, fu eseguito sotto i pontificati di San Pio V ( 1566-1572 ) e Gregorio Xlll ( 1572-1585 ). Pio Vl vi sistemo’ la Galleria facendo chiudere le arcate prima aperte sul Cortile della Pigna e sui Giardini ; piu’ tardi Leone Xlll ( 1878-1903 ) fece rifare il pavimento in marmo e dipingere il soffitto da Torti e Seitz. Il Museo Pio-Clementino di scultura si completa con il Museo Chiaramonti creato dal Papa Pio Vll ( 1800-1823 ). La prima parte di questo Museo, la Galleria Chiaramonti, si trova nel corridoio del Bramante mentre la seconda parte, chiamata Braccio nuovo, realizzata da Stern, riunisce i due corridoi del cortile di Bramante. Questo nuovo braccio fu detto nuovo ed il piu’ antico Braccio, sotto il pontificato di Sisto V ( 1585-1590 ), fu costruito da Fontana per inserire all’ interno la Biblioteca Apostolica Vaticana. Con la costruzione di questi due Bracci il lunghissimo Cortile di Bramante fu diviso in tre parti, i due grandi Cortili del Belvedere e della Pigna e il cortile della Biblioteca. Il cortile della Pigna ebbe questo nome dalla famosa pigna bronzea che e’ stata qui collocata. I due Musei Gregoriano Etrusco e Gregoriano Egizio furono fatti costruire dal papa Gregorio XVl ( 1831-1846 ). Entrambi i Musei occupano i due piani dell’ edificio di Pio lV : il Museo Etrusco si estende anche sopra la Sala degli Animali e esso e’ decorato da alcune sale di dipinti di Zuccari, di Circignani, di Barocci, di Santi di Tito, mentre il Museo Egizio ha una decorazione generale di stile egiziano. Sulle pareti di una breve scala con grande stemma di Giulio lll ( 1550-1555 ), che si trova ad un estremo del Museo Etrusco, sono collocate le iscrizioni e i rilievi assiri. Il Bed and Breakfast roma vaticano denominato The Center of Rome bed and breakfast e’ situato a pochi minuti a piedi dai Musei Vaticani. In principio la Pinacoteca Vaticana era situata nella parte occidentale del Cortile del Belvedere e ora e’ all’ interno del palazzo fatto costruire da Pio Xl ( 1922-1939 ). In questa nuova collocazione della Pinacoteca fu costruito il Nuovo Ingresso ai Musei dal Viale Vaticano, costituito da un vestibolo, da un duplice monumentale scalone a spirale in salita e discesa, scavato nella collina, mediante il quale si supera il grande dislivello tra il viale e il piano dei Musei e da altri locali di raccordo che portano ad un portico aperto che riunisce la Pinacoteca ai Quattro Cancelli. Dai Quattro Cancelli, nel lunghissimo corridoio occidentale del grande cortile del Bramante, nel quale, al piano superiore, si trova la Galleria dei Candelabri, si incontra il Museo Profano dovuto a Clemente Xlll ( 1758-1769 ) e Pio Vl e poi le cosidette Sale di Esposizione della Biblioteca Vaticana con a sinistra, dopo diverse sale, il grandioso salone di Sisto V. Dopo un altra parte del corridoio si trova il Museo Sacro iniziato sotto il pontificato di Benedetto XlV ( 1740-1758 ) e la Sala delle Nozze Aldobrandine con volta affrescata da Guido Reni ( 1575-1642 ). Al termine del corridoio e’ situata una cappella di San Pio V e altre tre sale del Museo Sacro : dalla prima di queste sale si scende da una parte della Cappella Sistina e dall’ altra parte si arriva all’ Appartamento Borgia ( dal papa di questo casato Alessandro Vl 1492-1503 ). Dalla Sala detta dei Profeti e delle Sibille di questo appartamento, si sale al piano superiore dove si entra nella Cappella di Urbano Vlll ( 1623-1644 ) e poi nelle Stanze di Raffaello. Accanto a queste vi sono la Cappella di Niccolo V, la Sala dei Chiaroscuri e la Loggia di Raffaello. Dalla stanza dell’ Incendio si entra nella Stanza dell’ Immacolata e poi nelle Sale dei Quadri Moderni e delle Dame. Il soffitto della Sala delle Dame e’ dipinto da Guido Reni. Tuttle le Sale che compongono i Musei Vaticani sono molto vicine al bed and breakfast roma centro denominato The Center of Rome. Alla fine del percorso si trova la lunghissima Galleria delle Carte Geografiche voluta dal papa Gregorio Xlll e terminata da Urbano Vlll e poi la Galleria degli Arazzi dalla quale si arriva alla Galleria dei Candelabri. I musei Lateranensi si trovano nel grandioso Palazzo del Laterano, fatto costruire da Sisto V e realizzato da Fontana ( 1586-1589 ) che ha sostituito il celebre Patriarchio, la piu’ antica sede dei Papi. Alla decorazione dipinta degli interni del Palazzo lavorarono numerosi artisti del secolo XVl fra i quali ricordiamo il Cavaliere d’ Arpino, Brill e Salimbeni. Dopo un generale restauro eseguito da papa Gregorio XVl furono collocate sculture originali che formarono un vero museo al quale fu dato il nome di Gregoriano. Questo ultimo museo ricco di sculture e di altri monumenti dell’ antichita’ classica profana ebbe una nuova sistemazione generale tra il 1914 e il 1920 da Benedetto XV. Durante la fine del 1800 e l’ inizio del 1900 si era formata una grandiosa collezione epigrafica profana ordinata sulle pareti del quadriportico del piano terreno nel cortile del Palazzo. Il Museo Cristiano Laterenense fu fondato dal papa Pio lX nel 1854 dopo la istituzione della Commissione di archeologia sacra mentre si iniziavano scavi scientifici nelle catacombe romane. Il roma centro bed and breakfast il cui nome e’ The Center of Rome si trova in via Cola di Rienzo, la via che arriva al Vaticano ed e’ a meta’ strada tra San Pietro ed i Musei Vaticani.

All’interno dei Musei Vaticani sono ubicate:

 



© The Center of Rome Bed & Breakfast - Via Cola di Rienzo 212 | Tel: +39 (0) 6 45618568 | Cell: +39 3339534752
Email: primavera.giorgio@fastwebnet.it | Ispettorato ed Approvato dall'APT - Azienda Promozione Turistica

ITA  ENG  DEU  FRA  SPA
Ricerche correlate: Centro di Roma bed and breakfast | B&B Roma Vaticano | Bed and Breakfast Roma Vaticano | B&B Roma San Pietro | Bed and Breakfast Roma San Pietro | B&B Roma centro storico | Bed and Breakfast Roma centro storico | Affitta camere Roma Vaticano | Affitta camere Roma San Pietro | Affitta camere Roma centro storico